Storia

LA NOSTRA STORIA

Da 12 anni con i bambini e i giovani di Napoli, per lo sviluppo dei diritti e delle opportunità.

2005: Addio al calcio di Ciro Ferrara. Nasce la Fondazione Cannavaro Ferrara per volontà di Ciro Ferrara e Fabio Cannavaro. Riceve la qualifica di ONLUS e il riconoscimento della Personalità Giuridica da parte della Regione Campania. A Natale realizza il suo primo Evento di raccolta fondi a Palazzo San Teodoro.

2007: La Fondazione si dota di una propria sede operativa. Rafforza le sue relazioni con i Donatori e con le Associazioni e realizza il suo primo Bilancio di missione. Partecipa come beneficiaria allo spettacolo teatrale “Uno di noi” e alla Partita del Cuore della Nazionale

cantanti allo Stadio San Paolo.

2008: Da Fondazione di erogazione diventa anche Fondazione ‘attiva’, progettando essa stessa interventi di sviluppo per i minori a rischio della città. In collaborazione con la Fondazione Vodafone Italia, consegue uno dei suoi più grandi progetti, “Campioni nella vita”: recupero di una struttura sportiva vandalizzata, avvio attività sportive, formative e ludiche per più di 500 giovani di Scampia. Eventi: Concerto di Natale e Cena di gala a San Francesco al Monte; COW PARADE a Capri; Cena-spettacolo di raccolta fondi alla Reggia di Caserta.

2009: La Fondazione costituisce un Comitato Etico allo scopo di vagliare l’eticità degli eventi e dei progetti realizzati. Diventa socio dell’Istituto Italiano della Donazione (IID) e riceve il marchio “Donare con Fiducia”. Eventi: Museo MADRE- Campioni d’arte: 33 artisti per il sociale; Festa di Natale con Fabio e Ciro all’Ospedale Monaldi; Proiezione del corto metraggio “La città fantastica” al Giffoni Film Festival.

2010: La Fondazione elabora un Codice Etico all’interno del quale raccogliere i principi etici e i valori che informano la sua cultura organizzativa e per ispirare condotte e comportamenti di coloro che operano nell’interesse della Fondazione, sia all’interno sia all’esterno dell’organizzazione. Eventi: Charity Event c/o ISI Arti Associate; Proiezione docu-film “Angeli dalla faccia sporca” al Giffoni Film Festival; Brindiamo alla solidarietà con Monte Paschi di Siena.

2011/2012: La Fondazione si dota di un nuovo sito internet. Inizia la sua attività sui social network. La Fondazione apre nuovi canali di comunicazione con i suoi stakeholders attraverso Facebook e Twitter (@FCFONLUS). E’ l’Addio al calcio di Fabio Cannavaro. Eventi di raccolta fondi: Spettacolo teatrale organizza to dai Leo due Torri; Kids Run; “The One” Premiazione eccellenza napoletane; Corrinapoli.

2013: La Fondazione avvia un piano di riorganizzazione delle attività allo scopo, da un lato, di attuare una razionalizzazione dei costi, dall’altro, di non limitare le iniziative benefiche sul territorio napoletano. Cambia sede, trasferendosi presso gli uffici dell’Incubatore di Città della Scienza.

2014: La Fondazione riparte, si mette in gioco con le proprie emozioni e quelle altrui, sperimenta soluzioni innovative, continuando così a stimolare contributi economici finalizzati al benessere sociale dei più giovani. La condivisione e la collaborazione con le associazioni di volontariato, i processi di riflessione con i donors, l’appoggio di Ciro, Fabio e Paolo Cannavaro, hanno trasformato le difficoltà in opportunità.

2015: ricominciano i grandi progetti… 400 alunni, 100 insegnanti e 600 genitori di 3 scuole napoletane partecipano ad un progetto sulla dislessia; la Fondazione contribuisce alla riapertura di una Biblioteca popolare a Forcella con attività gratuite per grandi e piccini; la Fondazione progetta, sviluppa e realizza un torneo di calcio sociale tra i quartieri: Il MundiaNapoli _150 ragazzi coinvolti; il torneo ha previsto, inoltre, il recupero, la manutenzione e la messa in sicurezza delle 4 strutture sportive adoperate dalla manifestazione; e la donazione di defibrillatori e materiali sportivi alle associazioni aderenti.

2016: il sogno continua con i Cannavaro e Ferrara. Il 9 maggio 2016, in collaborazione con la Soccer Pass Events, la Fondazione organizza un grande evento di raccolta fondi per ristrutturare il manto erboso dei campi di calcio dell’ARCI Scampia, Dreaming Scampia: una partita di calcio di beneficenza con in campo i Campioni del Mondo 2006, riuniti insieme per la prima volta dopo dieci anni dalla vittoria dei Mondiali. Angelo Peruzzi, Fabio Cannavaro, Ciro Ferrara, Gianluca Zambrotta, Marco Materazzi, Mauro German Camoranesi, Simone Barone guidati dall’ex commissario tecnico Marcello Lippi hanno affrontato sul campo di gioco le principali aziende che hanno aderito alla causa. La sera, tutti alla Cena di gala presso l’HBTOO di Coroglio. Grazie a questo evento, la Fondazione ha potuto realizzare importanti progetti sociali e, tra gli altri, descritti nelle pagine seguenti, ha sostenuto la seconda edizione del torneo di calcio sociale MundiaNapoli.